fata.artemisia

 Sesso: F    Età: 10    Città: Montego Bay    Prov: Stato Estero    Reg: Stato Estero    Naz: Giamaica
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

anima

Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene. 
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l'eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde.
 

Mi descrivo

un fiore nel deserto
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

viaggiare 
leggere 
pensare 
 

Tre cose che odio

la superficialità 
la banalità 
i gasati 
 

Dettagli

Lingue conosciute

Inglese
Tedesco

I miei interessi

viaggiare
musica(suonare)
leggere

Gli sport preferiti

basket
 

Gen. musicale

metal
rock

Gen. cinematografico

fantasy
fantascienza

Letture preferite

horror
fantasy
 

La vacanza OK

siti archeologici

La vacanza KO

agriturismo

La meta dei miei sogni

Nepal
 

Occupazione

impiegato/a
 

Il mio film preferito

Il Corvo
 

Il mio libro preferito

Il signore degli anelli
 

I miei pregi

intelligente
 

I miei difetti

ribelle
 
 

PHOTO


 

Ultime visite

L'araba fenice

Io vivrò per sempre, sono immortale
perchè sono già morta e rinata mille volte
posso volare sulle ali della fantasia senza cadere
oppure scendere nell'inferno senza scottarmi
mi lascio trasportare dalle nuvole
per poi ricadere a terra con i lampi
posso toccare le stelle e parlare alla luna
sono immortale,
non ci sarà fine
perchè esisto ma non sono mai esistita
sono aria, polvere,
gocce di sudore sulla pelle
sono l'araba fenice
morta e rinata dalle sue stesse ceneri
sono io, me stessa e non avrò mai fine.

fata artemisia

 

L'amore

Straziate carni e lacere vesti
sotto un cielo color cremisi
chi sei tu viaggiatore oscuro
che intralci il mio cammino?
portatore di pioggia e tempesta
perchè mi cammini a fianco?
cedimi il passo e non posare
su di me il tuo sguardo di fuoco
Sono l'amore
non mi riconosci più?
così arido è il tuo cuore da non battere
più nel tuo petto?
Stammi lontano mostro
porti solo paura e sventura
fin troppo ho sofferto per colpa tua
fin troppo ha sanguinato il mio cuore
ora prosegui il tuo cammino
non mi sfiorare
e stammi per sempre lontano

fata artemisia

 

Fame

Ho fame della tua bocca, della tua voce, dei tuoi capelli
e vago per le strade senza nutrirmi, silenziosa,
non mi sostiene il pane, l'alba mi sconvolge,
cerco il suono liquido dei tuoi piedi nel giorno.
Sono affamata del tuo riso che scorre,
delle tue mani color di furioso granaio,
ho fame della pallida pietra delle tue unghie,
voglio mangiare la tua pelle come mandorla intatta.
Voglio mangiare il fulmine bruciato nella tua bellezza,
il naso sovrano dell'aitante volto,
voglio mangiare l'ombra fugace delle tue ciglia
e affamata vado e vengo annusando il crepuscolo,
cercandoti, cercando il tuo cuore caldo
come un puma nella solitudine di Quitratúe.