Sesso: M    Età: 52    Città: Milano   
Prov: Milano    Reg: Lombardia    Naz: Italia

Area personale

 
- Login
 

Contattami

 
Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

 
Chat  
 

Ultime visite

 

IL CELLULARE FA IL CAFFE

 
IL CELLULARE FA IL CAFFE Ciao a tutti gli amici della community . Mi piacerebbe parlare di come sono cambiate alcune abitudini e consuetudini negli ultimi anni. La cosa che mi manca di più è la nostra, cara, amata Lira. Se avevi in tasca 50 mila lire compravi: pane e sigarette, 10 mila lire di benzina e ci facevi pure un po' di spesa. Oggi se hai 50 euro non fai in tempo a cambiarli che sono gia finiti. Prima se qualcuno ti cercava per dirti qualcosa doveva avere la fortuna di trovarti a casa per contattarti sul fisso o doveva aspettare di incontrarti il giorno dopo e per questo motivo se si voleva organizzare una serata in compagnia o ci si incontrava al solito posto o si organizzava con due giorni di anticipo. Poi è arrivata la tecnologia e con lei il cellulare. I primi che mi ricordo erano grandi con lo sportellino che si apriva per accedere alla tastiera e un'antenna lunghissima, poi hanno iniziato a rimpicciolirsi senìmpre di più e pian piano sparivano le antenne. "con questa innovazione secondo me abbiamo incomiciato a rinunciare alla privacy". Poi i cellulari hanno iniziato a fare anche le foto e tragedia per alcuni "le viudeochiamate" non potevi più dire sono a casa o al lavoro se sullo sfondo cera il mare o cose simili, molto comodo invece per le persone che abitano lontano magari anche in altri paesi per poter vedere le persone care. Adesso il telefonino stanno tornando sempre più grandi poiché hanno la funzione di tablet cioè cellulari, compiuter, e internet insieme, s'inviano e-mail, messagi su whatsApp e addirittura videoconferenze, isomma tra un po' ci faranno anche il caffe e la pasta. A volte provo a immaginare cosa accadrebbe se per un periodo di tempo non si potesse usare il telefonino, credo che andremo tutti quanti in tilt, m'immagino tutte le persone perse, spaesate, e alla ricerca di cabine telefoniche che ormai non esistono quasi più