pulzella740

 Sesso: F    Età: 46    Città: GRAN BURRONE    Prov: Stato Estero    Reg: Stato Estero    Naz: Antille Olandesi
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

Contatore



 

Mi descrivo

non filosofa , semmai principiante filologa..... sicuramente miope, disincantata, realista... il resto mettetecelo voi..
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

leggere leggere leggere (coelho-lehane-konz) 
le fate, la cultura celta 
i tacchi alti ... 
 

Tre cose che odio

falsità - ipocrisia 
arroganza 
volgarità 
 

Dettagli

Lingue conosciute

Francese
Inglese

I miei interessi

giochi_di_ruolo
leggere
musica(ascoltare)

Gli sport preferiti

nuoto
motociclismo
beach_volley
 

Gen. musicale

rock
ska

Gen. cinematografico

fantasy
commedia

Letture preferite

fantasy
thriller
 

Mi piace la cucina

alta cucina

La vacanza OK

prendo la macchina (la moto) e parto

La vacanza KO

crociera
 

La meta dei miei sogni

Australia e Nuova Zelanda
Atolli del Pacifico

Occupazione

impiegato/a

Stato civile

coniugato/a
 

Il mio film preferito

il signore degli anelli - 4 matrimoni e un funerale.- Mine vaganti
 

Il mio libro preferito

I ponti di madison county - la torcia -
 

I miei pregi

sono una persona diretta e do sempre una possibilità
 

I miei difetti

essere una persona diretta dare sempre una possibilità
 
 

PHOTO


 

Ultime visite

spesso mi sento così

 

il gioco degli dei.

Gli dei lanciano i dadi, ma non domandano se vogliamo partecipare al gioco.
Non vogliono sapere se hai lasciato un uomo, una casa, un lavoro, una carriera, un sogno.
Gli dei non badano al fatto che tu vuoi avere una vita in cui ogni cosa sia al proprio posto,
in cui ogni desiderio si possa esaudire con il lavoro e la pertinacia.
Gli dei non tengono conto dei nostri piani e delle nostre speranze.
In qualche luogo dell'universo, loro lanciano i dadi e, casualmente, vieni scelto tu.
Da quel momento in poi, vincere o perdere è solo questione di opportunità.
Gli dei lanciano i dadi e liberano l'amore dalla sua gabbia.
Questa forza può creare o distruggere, a seconda della direzione in cui soffiava il vento
nel momento in cui si è liberata dalla prigione. L'amore può condurci all'inferno o in paradiso,
comunque ci porta sempre in qualche luogo. É necessario accettarlo, perchè esso
è ciò che alimenta la nostra esistenza.
Se non lo accettiamo, moriremo di fame pur vedendo i rami dell'albero della vita carichi di frutti:
non avremo il coraggio di tendere la mano e di coglierli.
É necessario ricercare l'amore la dove si trova, anche se ciò potrebbe significare ore,
giorni, settimane di delusione e di tristezza. Perchè nel momento in cui partiamo in cerca dell'amore,
anche l'amore muove per venirci incontro. E ci salva. E nell'amore non esistono regole.
Possiamo tentare di seguire dei manuali, di controllare il cuore, di avere una strategia di comportamento.
Ma sono tutte cose insignificanti. Decide il cuore.
E quando decide è ciò che conta.
 

Campanellino

7%

DOWN La sindrome di Down non è una malattia. Le persone con la sindrome di down non cercano una medicina, vogliono solo essere accettate e trattate come gli altri!!!! Il 93% dei miei contatti non copierà questo messaggio. Spero che tu che stai leggendo ora, voglia far parte di quel restante 7% che metterà questo messaggio nella sua bacheca.....più facile del previsto eh.....