luxor.77

 Sesso: F    Età: 42    Città: Edo    Prov: Stato Estero    Reg: Stato Estero    Naz: Italia
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

 

Spazio amici

 

PHOTO


 

Ultime visite

Domina et Dea...

(Marion Zimmer Bradley)

 

Contatore



 
 

In te regna la confusione, e non sai distinguere l'ieri dal domani.

Ascolta il tuo cuore e troverai una guida.

Pulsa come un tamburo, romba come le rapide d'inverno.

In fondo, suono e silenzio sono inscindibili.

Ascolta.

Ascolta.

Ascolta.

Sangue, non acqua.

Il tuo sangue.

(Suzume-no-kumo - 1860)


 

The Last Rose



 

Nube Di Passeri

Le parole possono ferire, il silenzio può guarire.
Sapere quando è opportuno parlare e quando invece tacere è il compito dei saggi.
La conoscenza può ostacolare, l'ignoranza può liberare.
Sapere quando è opportuno conoscere e quando invece ignorare è compito dei profeti.
La lama, indifferente a parole, silenzio, conoscenza o ignoranza, taglia in modo netto.
Questo è il compito dei guerrieri.
(Suzume-no-kumo)








 

Le Luci Di Atlantide



<<Lungi da questo luogo, perchè qui cade l'ombra dell'Eternità.
Svanite, voi nebbie e vapori;
allontanatevi voi stelle di tenebra;
retrocedete dall'orma dei Suoi passi e dall'ombra del Suo velo.
Qui noi chiediamo asilo, sotto la cortina della notte e nel cerchio delle Sue candide stelle.>>
(M. Z. Bradley)





 

Autumn...




 

Gai-jin

Non importa, pensò cupo in quell'ora del tramonto.

Era nel suo rifugio al castello di Edo e dall'alto vedeva tutta la città, il cielo con le striature rosso sangue, qualche fuoco qui e là che illuminava la discesa delle tenebre.

Non importa, gli dèi ci giocano dei brutti tiri, sempre che gli dèi esistano.

Ma dèi o no, le cose non cambiano, è l'imponderabilea rendere la vita ciò che è.

Forse vincerò, forse no.

Questione di karma.

(Gai-jin    J. Clavell)

 

Proverbio cinese...

Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico.
 

Il Diciottesimo Vampiro

Chi va a vampiri è un po' come chi va a funghi: se sbaglia, in un caso e nell'altro, rischia la pelle...
(C. Vergnani)