ladonnachevorrei.io

 Sesso: M    Età: 45    Città: Torino    Prov: Torino    Reg: Piemonte    Naz: Italia
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

aprila

 

Mi descrivo

Mai cedere, rubare, ingannare o bere... ma se devi cedere cedi tra le braccia della persona che ami, se devi rubare.. ruba il tempo che vuoi per te, se devi ingannare .. inganna la morte .. e se devi bere .. inebriati dei momenti che ti tolgono il respiro
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

PASSIONE, INTRIGO, COINVOLGIMENTO 
COERENZA 
I BACI AVIDI 
 

Tre cose che odio

I BIGOTTI FALSI PERBENISTI 
PEDOFILIA 
QUELLE CHE FANNO LE PREZIOSE 
 

Dettagli

Lingue conosciute

Inglese
Spagnolo

I miei interessi

leggere
moto
scrivere

Gli sport preferiti

pallavolo
nuoto
motociclismo
 

Gen. musicale

world fusion
rock

Gen. cinematografico

azione e avventura
erotico

Letture preferite

classici
erotici
 

Mi piace la cucina

regionale italiana in generale
tex mex

La vacanza OK

mare, sole e spiagge incontaminate!

La vacanza KO

non definito
 

La meta dei miei sogni

Australia e Nuova Zelanda
Caraibi

Occupazione

non definito

Stato civile

coniugato/a con figli
 

Il mio film preferito

the doors
 

Il mio libro preferito

le età di lulù, gli angeli danzano, gli angeli muoiono, angeli e demoni .. i romanzi di Jeffery Deaver
 

I miei pregi

da scoprire
 

I miei difetti

troppi, tanti .. una persona mi disse che faccio sempre la punta alle matite
 
 

PHOTO


 

Ultime visite

vorrei ...

Vorrei che tu trovassi un angolo di cielo dove custodire il segreto del nostro "incontro" e dove dar vita alla poesia dei nostri futuri, caldi e fantastici momenti di passione ...

vorrei che tu trovassi uno spazio di mondo per nascondermi e scoprirmi ogni qual volta che mi vorrai ...

 

baciami ancora

 

lentamente muore ...

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli
chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.