habu1

 Sesso: M    Età: 56    Città: Roma    Prov: Roma    Reg: Lazio    Naz: Italia
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

Sarà così....

 

Contatore



 

Mi descrivo

Mira alla luna perchè anche se non ci arriverai avrai sempre navigato fra le stelle........................................
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

viaggiare 
vivere sorridendo 
............................ 
 

Tre cose che odio

non odio ma........ 
non soporto i vigliacchi 
 
 

Dettagli

I miei interessi

computer
leggere
viaggiare

Gli sport preferiti

calcio_e_calcetto
basket
pesca

Gen. musicale

rock
new wave
 

Gen. cinematografico

fantascienza
commedia

Letture preferite

gialli
fantascienza

Mi piace la cucina

laziale
tex mex
 

La vacanza OK

mare, sole e spiagge incontaminate!

La vacanza KO

vacanze studio

La meta dei miei sogni

Isole dell'Oceano Indiano
Irlanda e Scozia
 
 

Il mio film preferito

Guerre stellari
 

Il mio libro preferito

il collezionista di ossa
 

I miei pregi

non saprei
 

I miei difetti

non ve li dico......
 
 

PHOTO


 

Ultime visite

o così?

 

ER LEONE

Ner deserto dell’Africa, un Leone
che j’era entrato un ago drento ar piede,
chiamò un Tenente pe’ l’operazzione.
- Bravo! - je disse doppo - Io t’aringrazzio:
vedrai che te sarò riconoscente
d’avemme libberato da ‘sto strazzio;
qual è er pensiero tuo? d’esse promosso?
Embè, s’io posso te darò ‘na mano…

E in quela notte istessa
mantenne la promessa
più mejo d’un cristiano;
ritornò dar tenente e disse: - Amico,
la promozzione è certa, e te lo dico
perché me so’ magnato
- meno l’elmetto -
tutto er Capitano.
(Trilussa)

 

La favola....

Un lupo e un agnello, spinti dalla sete, vanno allo stesso ruscello.
Il lupo sta più in alto e, un po' più lontano, in basso, l'agnello.
Allora il malvagio, incitato dalla gola insaziabile, cerca una causa di litigio.
"Perché - dice - mi hai fatto diventare torbida l'acqua che sto bevendo?
E l'agnello, tremando:
"Coma posso - dice - fare quello che lamenti, lupo? L'acqua scorre da te alle mie sorsate!"
Quello, respinto dalla forza della verità:
"Sei mesi fa - aggiunge - hai parlato male di me!"
Risponde l'agnello:
"Ma veramente... non ero ancora nato!"
"Per Ercole! Tuo padre - dice - ha parlato male di me!"
E così, lo afferra e lo uccide dandogli una morte ingiusta.
 
Questa favola è scritta per quegli uomini che opprimono gli innocenti con falsi pretesti.