Area personale

- Login
 
 
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 
 
 

Mi trovi anche...

Chat  
 
 
 

DOVE TROVARE I NUTRIENTI

PROTEINE
Bistecche di soia e altre carni "vegetali", latte di soia, Tofu, formaggio di soia, frutta secca, legumi.

FERRO
Cereali e farine artificialmente arricchite, pasta, pane e riso, carni vegetali, fiocchi d'avena, orzo, frutta secca, semi di girasole, legumi in genere, pane integrale, pomodoro, broccoli.

ZINCO
Latte di soia, tofu, bistecche di soia arricchite, legumi, semi e frutta secca con guscio, germe di grano e cereali arricchiti.    

VITAMINA B12
Cibi arricchiti come ad esempio i cereali o le bistecche di soia. Nota: controllare sempre l'etichetta per accertarsi che la Vitamina B12 sia presente nella preparazione, in quanto è un nutriente "opzionale" in alcuni casi, sopratutto nei cereali a basso costo. Inoltre la si trova nel lievito secco, nella spirulina, nella melassa.

VITAMINA  D
latte di soia arricchito, yogurt di soia, cereali.

VITAMINA A
Frutta e verdure arancioni come zucca, carote, albicocche, nespole, verdure a foglia larga come lattuga, bietole, spinaci, etc..

GRASSI ACIDI OMEGA-3 
noci, tofu, germogli di soia
 
 
 

MANGIO VEGANO, MA SENZA VERDURE

I MIEI PASTI? ... RUOTANO TUTTI ATTORNO A UN BEL PIATTO DI PASTA...

DOMANDA: tu mangi le uova? sicuramente allora tu mangi il cadavere di un pulcino futura gallina

SIMO: Io NON mangio uova.
Sin dall'età di 8 anni non mangio né carne, né uova, né pesce.
Mi sono sempre fatta dei gran piatti di pasta (che adoro) e fino a qualche tempo fa ci mettevo sopra un bel po' di forma; da circa 3 anni la condisco invece solo con un buon sughetto all'arrabbiata..
Mangio poca verdura e cerco di evitare quella a foglia verde (nel mondo vegetale, per capire se una pianta è ancora viva e respira devi guardare il colore: se è verde, per il principio di fotosintesi clorofilliana, allora ancora respira).

 
 
 

starter-kit vegetarismo a cura LAV

 
PERCHE' MAI VEGETARIANI..? Boh, intanto leggi qui sotto, x saperne di più.

 
 
 

Contatore



 
 
 

IL PROGRESSO DI UNA NAZIONE...

 Il progresso di una nazione...

Mi viene in mente la citazione di Mahatma Gandhi: "Il progresso di una nazione si vede dal modo in cui tratta gli animali, perchè gli animali sono rispetto all'uomo indifesi e alla sua merce'". Analogamente, possiamo comprendere il progresso(spirituale) di una persona dal modo in cui tratta gli animali...

 
 
 

POLLI ALLA DIOSSINA

 POLLI E MAIALI ALLA DIOSSINA

Ancora i mangimi sotto accusa. Si pensava che dopo mucca pazza qualcosa fosse cambiato...
«Nella carne di maiale, come in quella di pollo e di qualsiasi altro alimento, sostanze indesiderate possono entrare perché viviamo in un sistema che tende a portare l’inquinamento anche nel cibo. Ma attenzione: quando le sostanze indesiderate sono riconducibili alla diossina vuol dire che nel ciclo produttivo del magime c’è qualcosa che non funziona».

Trascuratezza o frode?
«Il caso più clamoroso fu lo scandalo dei polli alla diossina del Belgio, qualche anno fa. In quell’occasione si scoprì che i mangimi erano stati “conditi” con veri olii di lubrificazione dei motori, utilizzati per far innalzare il tenore di ingrasso dei mangimi. Mi auguro che non si sia ripetuta questa frode. Di certo, il problema è al di fuori degli allevamenti e il ciclo produttivo dei mangimi, in Irlanda, non è stato corretto».

PER LEGGERE L'INTERO ARTICOLO su LA STAMPA:  qui

POLLI E MAIALI ALLA DIOSSINA.
CONTROLLI ANCHE SUI BOVINI.
A quale conclusione dovremmo giungere? La conclusione più ovvia è che non riusciamo più ad assicurare che la carne di allevamento sia sicura. Meglio iniziare a provare l'alternativa 100% vegetale (i vegetali tra l'altro non si ammalano di aviaria..): mai provato i wurstel al farro o i burger di seitan della Kio-Ene? Si trovano anche alla coop..

 
 
 

UN MOSTRO CHI ANCORA MANGIA CARNE?

 No, non "mostro", sarebbe stupido additare come mostro chi si comporta come ti comportavi anche tu prima di capire, prima di vedere cosa accade dentro ai macelli, prima di leggere che in realtà i vegetariani non sono una setta di pochi sfigati, ma sono in tanti e tra essi ci sono anche dei Medici (e c'è anche il prof. Veronesi, oncologo di fama internazionale e per anni nostro Ministro della Salute).  Il termine giusto per definire chi ancora oggi si comporta come gli antenati primitivi con pellicce, clave e in mano cosce di pollo, è quello di persona "inconsapevole".
 
 
 

NON MI PIACCIONO LE VERDURE

 Non mi piacciono le verdure... E CON QUESTO??? NEMMENO A ME, EPPURE SONO VEGANA...

Quello che intendevo dirti è che ci sono vari modi per non includere la carne.

Il non includere la carne non è una scelta "tanto per fare": è un atto di coerenza.

Come non porteresti sicuramente mai il tuo cane, così come un cane qualsiasi, al mattatoio per mangiarti la sua carne, così non si capisce come si possa pagare chi uccide altri animali con tanta indifferenza. Se sei a favore delle uccisioni, dovresti o uccidere da Te, oppure accettare che al macello venga portata indistintamente qualsiasi creatura.

E' troppo comodo dire che si è favorevoli al macello SOLO quando la creatura a Te non interessa, ma magari interessa a me -per inciso: i miei amici d'infanzia sono stati i pulcini, che invece Tu uccidi ogni volta che mangi pollo arrosto.

Come io non uccido i Tuoi amati cani, analogamente Tu non dovresti uccidermi i miei amati polli. Altrimenti, sai che guerra dei Roses? La moglie cucina al marito il suo cane per cena perchè egli nel pomeriggio le aveva ucciso il gatto.. e via discorrendo).
In estrema sintesi: mangiare carne significa pagare la mano assassina di chi sgozza qualcuno.

Perchè farlo dal momento che esistono alternative vegetali (e non sto parlando delle verdure che anche a me fanno schifo!!!), come i piselli, le bistecche di seitan e quelle di soia?

 
 
 

COSA MANGIANO I VEGANI ?

MA VENIAMO AL DUNQUE... COSA MANGIANO I VEGANI? PASTA, RISO, LEGUMI, FRUTTA e NOCI (io non mangio neppure le verdure... sono praticamente FRUTTARIANA, quindi parlando con me l'obiezione "anche le verdure soffrono" NON E' AFFATTO PROPONIBILE !... eheheh, ne so una più del diavolo!!!).

PER LE PROTEINE CI SONO I LEGUMI E LE NOCI, PER IL FERRO ACCOSTIAMO LE LENTICCHIE (o i fagioli) CON UN SUCCO CONTENENTE VITAMINA C, PER AVERE UNA DIETA EQUILIBRATA IL SEGRETO E' QUELLO DI VARIARE IL PIU' POSSIBILE ALL'INTERNO DEI CEREALI (pasta, pasta integrale, riso, cous-cous, farro, orzo, orzo perlato, polenta, farina di polenta) E ALL'INTERNO DEI LEGUMI (lenticchie, fagioli -di tutti i colori, anche quelli grandi di Spagna e i cannellini-, piselli, ceci, cicerchia) NONCHE' ALL'INTERNO DELLA FRUTTA SECCA (noci, arachidi, mandorle, pistacchi), E MANGIARE MOLTA FRUTTA DI STAGIONE DI COLORE DIVERSO (frutta color arancio, color rosso e color verde).

Una carrellata di piatti vegan molto appetitosi: antipasti, primi, secondi, dolci, che fanno vedere le infinite possibilita' della cucina vegan. Tutte le foto sono del sito www.veganriot.it, sul quale potrete trovare anche le ricette per realizzare voi stessi questi piatti!

Per vedere il video: www.myspace.com/simovegana

 
 
 

CARNE INCOMPATIBILE CON NOI.

SOPRATTUTTO LE CARNI BIANCHE (i polli sono imbottiti di farmaci per farli crescere in fretta e questi residui di farmaci nelle loro carni CI FANNO VENIRE IL CANCRO!) MA ANCHE LE CARNI ROSSE: 2 ALIMENTI INCOMPATIBILI CON L'ESSERE UMANO.

http://blog.libero.it/MACELLI/7299235.html

- Quando si mangia carne si verifica un aumento anomalo dei globuli bianchi nel sangue, come in presenza di una malattia o di un’infezione: quindi il nostro organismo interpreta la carne quantomeno come un elemento estraneo. - Aumento di germi patogeni dopo pasto con carne - A noi viene la GOTTA (agli animali carniv. NON viene) - ECC.

 
 
 
Foto di fabianina79
 

fabianina79


Sesso: F
Età: 40
Città: Ravenna
Provincia: Ravenna
Regione: Emilia-Romagna
Nazione: Italia
 
 
 

GLI ORRORI DELLA PRODUZIONE DI POLLI E UOVA

I pulcini maschi vengono uccisi subito, gettandoli vivi in un tritacarne. Ai pulcini femmina viene tagliata la punta del becco con una macchina. (...) Come vedrete dal video, i lavoratori maneggiano rudemente gli animali, senza alcun riguardo per il loro benessere. Cercano quelli malati, feriti e deformi per eliminarli.  È impossibile consumare uova senza uccidere i pulcini maschi prima e le galline dopo. Scegli di non uccidere, grazie a un'alimentazione 100% vegetale.
Visita www.vegfacile.info per consigli pratici.

  AIUTIAMO I PULCINI : SMETTIAMO DI CONSUMARE UOVA E PRODOTTI CONTENENTI UOVA e diffondiamo tutti quanti questo video su youtube: http://www.youtube.com/watch?v=hhynwKoeSIY

 
 
 

I PIU' SFRUTTATI. Seconda parte.

3.5: Ancora una catena di smontaggio, questa volta per i polli.

3.2: Questi polli sono stati appena sgozzati e, ancora semi coscienti, finiranno in una vasca di acqua bollente per essere spennati.

 
 
 

I PIU' SFRUTTATA. Terza parte.

No alle uova

Anche la produzione di uova comporta la morte delle galline e dei pulcini maschi. Le galline vivrebbero quindici anni, ma negli allevamenti sono sgozzate appena il numero di uova prodotte diminuisce (di solito a due anni) per diventare carne di seconda scelta. Chi consuma le uova incentiva quindi anche la produzione di carne, oltre che la morte e lo sfruttamento intensivo di questi animali. I pulcini maschi, inutili al ciclo produttivo, vengono buttati vivi in un tritacarne per diventare mangime, soffocati o semplicemente lasciati morire accatastati in grandi mucchi.

 

 

4.2: Con questa macchina rovente, negli allevamenti viene tagliato il becco ai pulcini...

4.4: Galline ovaiole allevate in batteria. Si noti la sporcizia ovunque.

  Galline in gabbia col becco tagliato. La vita in gabbia è una vera tortura per questi animali.

 
 
 

POLLI ALLA DIOSSINA

 POLLI E MAIALI ALLA DIOSSINA

Ancora i mangimi sotto accusa. Si pensava che dopo mucca pazza qualcosa fosse cambiato...
«Nella carne di maiale, come in quella di pollo e di qualsiasi altro alimento, sostanze indesiderate possono entrare perché viviamo in un sistema che tende a portare l’inquinamento anche nel cibo. Ma attenzione: quando le sostanze indesiderate sono riconducibili alla diossina vuol dire che nel ciclo produttivo del magime c’è qualcosa che non funziona».

Trascuratezza o frode?
«Il caso più clamoroso fu lo scandalo dei polli alla diossina del Belgio, qualche anno fa. In quell’occasione si scoprì che i mangimi erano stati “conditi” con veri olii di lubrificazione dei motori, utilizzati per far innalzare il tenore di ingrasso dei mangimi. Mi auguro che non si sia ripetuta questa frode. Di certo, il problema è al di fuori degli allevamenti e il ciclo produttivo dei mangimi, in Irlanda, non è stato corretto».

PER LEGGERE L'INTERO ARTICOLO su LA STAMPA:  qui

POLLI E MAIALI ALLA DIOSSINA.
CONTROLLI ANCHE SUI BOVINI.
A quale conclusione dovremmo giungere? La conclusione più ovvia è che non riusciamo più ad assicurare che la carne di allevamento sia sicura. Meglio iniziare a provare l'alternativa 100% vegetale (i vegetali tra l'altro non si ammalano di aviaria..): mai provato i wurstel al farro o i burger di seitan della Kio-Ene? Si trovano anche alla coop..

 
 
 

POLLO = IMPOSSIBILE CHE SIA SANO

 Impossibile che la carne di pollo sia sana. Ecco uno dei motivi:

In sei settimane il pollo raggiunge il peso che raggiungerebbe in 7 anni di vita  e tu dici che sono carni sane?  E poi immagino ti farebbe schifo mangiare carne di animali che sai essere considerati da altri "d'affezione", come ad es. cani e gatti.

Se ora ti dicessi che come animali d'affezione è possibile prendere anche dei pulcini, un pollo e una gallina, come reagiresti? Io l'ho fatto: ho salvato dal macello 2 pulcini, un maschietto e una femminuccia. Purtroppo il maschietto è sparito e forse un vicino troglodito me l'ha messo a bollire (manco vivessimo nelle caverne... ora ci sono talmente tanti cibi che abbiamo scoperto sostituire appieno la carne!! Mai visto nel reparto freezer i burger di soia e di seitan? E i wurstel di farro?).

Ma la gallina è ancora con me e tutte le mattine la porto fuori in passeggiata e sta sempre vicino ai miei piedi pur senza guinzaglio... meglio di un cagnolino!!

E' estesamente documentato come l’ampio uso di antibiotici nella zootecnia abbia determinato nell’uomo fenomeni di antibiotico-resistenza, rendendo così inefficaci le terapie antibiotiche sulle persone. La presenza di residui antibiotici nelle carni di pollo è ritenuta responsabile di gravi patologie, come  il cancro.

 
 
 

DOSSIER parte prima: POLLI ALLA DIOSSINA

1) POLLI ALLA DIOSSINA. 

Negli animali (e nelle loro carni) si concentrano i pesticidi usati per la coltivazione dei vegetali che formano il loro mangime: il rapporto è di circa 1 a 16.

Quando i mangimi contengono panelli di olii esausti, o sostanze ancora più tossiche, il rischio è maggiore, come è accaduto, ad esempio, nella vicenda dei polli alla diossina, in cui questa sostanza era contenuta nei mangimi che venivano somministrati agli animali.

Inoltre, negli allevamenti intensivi dei polli gli animali vengono in maniera continua imbottiti di farmaci, per cercare di scongiurare le malattie causate dallo stress da sovraffollamento e dalla debolezza congenita di questi animali, frutto di manipolazioni genetiche che danno luogo ad animali "iperproduttivi", ma che si ammalano molto facilmente.

L'abuso di antibiotici è pericoloso perché è all'origine del fenomeno della resistenza dei batteri a un numero sempre maggiore di antibiotici, cosa che preoccupa molto gli scienziati di tutto il mondo. Viene infatti in questo modo favorito lo sviluppo di batteri, che, "allenati" da questa continua esposizione agli antibiotici, si adattano, diventando resistenti a questi farmaci, che su di essi non hanno più effetto.

 
 
 

DOSSIER- FARMACI E SOST.TOSSICHE in pollo e uova

2) Un pollo su cinque e un uovo su dieci contengono tracce di farmaci che possono far aumentare nell'uomo il rischio di cancro.

L'altro pericolo legato all'ingestione di farmaci dalle carni degli animali è quello di cancerogenicità: in Gran Bretagna un pollo su cinque e un uovo su dieci contengono tracce di farmaci che possono far aumentare nell'uomo il rischio di cancro. 

Gli estrogeni sempre presenti in ogni tipo di carne provocano anche diverse disfunzioni a livello ormonale negli esseri umani. Ad esempio, nel Centro di ginecologia dell'infanzia e dell'adolescenza dell'Università di Torino è stato verificato un aumento dei casi di telarca (sviluppo delle ghiandole mammarie prima della pubertà) nelle bambine, e come terapia è stata consigliata l'esclusione dalla dieta di ogni genere di carne.

 
 
 

Informiamoci un po' che non fa male


L'allevamento intensivo dei polli al momento non è disciplinato da alcuna legge specifica, nazionale od europea. A causa di questo vuoto legislativo le condizioni di vita dei polli negli allevamenti intensivi sono le peggiori di tutto il sistema zootecnico: rinchiusi in capannoni sovraffollati in cui la densità è talmente elevata che non riescono a muoversi e passano così il 75% del loro tempo immobili, appollaiati sui propri escrementi. Il corpo è stravolto da un’esasperata selezione genetica che ha “gonfiato” talmente tanto il petto che le zampe fanno fatica a sorreggerne il peso e, molto spesso, si spezzano. In queste condizioni i polli si ammalano molto facilmente: dermatiti, zoppìe, rotture delle zampe, infezioni, asciti, collassi cardiaci, sofferenze e altre gravi patologie sono la realtà quotidiana di questi allevamenti. Veri e propri lager, nei quali i polli sono considerati prodotti e non esseri viventi che soffrono e si ammalano.
 
 
 

L'IMPLICAZIONE DELLA CARNE nell'OSTEOPOROSI

CARNE = OSTEOPOROSI. C'è poi da dire che al giorno d'oggi in Occidente si tende a consumare più proteine del necessario e, nel caso in cui queste proteine fossero d'origine animale,  con grave danno alle ossa, perchè per poter sintetizzare le proteine animali occorre il calcio delle ossa che quindi andrà perso con l'urina. Se si confrontano le urine di una persona che mangia carne con quelle di un vegetariano, si vede chiaramente che le prime sono piene di calcio, il che significa che lo si è perso nel processo di digestione della carne). 

Si stima (come da ricerca condotta su un arco di tempo di 50 anni dall'ADA-American Dietetic Association, il più importante organismo a livello internazionale in tema di Nutrizione) che le donne carnivore od onnivore a 65 anni d'età hanno già perso il 65% della densità ossea, quelle vegetariane il 18% e quelle vegane appena il 4%

 
 
 

LA CARNE SERVE? VEDIAMOLO in questo riassunto

La carne NON serve. 

INDICE DEI CONTENUTI:

1) La struttura anatomica dell' uomo, le malattie causate dal consumo di carne e i vantaggi di una dieta vegetariana.

2) Le malattie causate dal consumo di carne documentate e I vantaggi di non mangiare carne

3) Conseguenze sull’ambiente del consumo di carne.

4) Gli interessi economici

5) Dunque la carne fa male: Cosa fare allora?

6) La cane e i bambini

7) La carne ed il resto del Mondo

Maria Teresa Ficchì, naturopata Shiatzu Geobiologa. Per visualizzare il contenuto:  qui

UNA BELLA DOMANDA... MA COME SI FA A FAR DEL MALE AD INNOCENTI COSI'? ALLORA NON MANGIATE PIU' POLLO.

 
 
 

I MIEI AMICI POLLI

I "POLLI" SONO ESSERI SENZIENTI
ANCHE UNA GALLINA PUO' PROVARE AFFETTO
NON E' UNA COSA, MA UN ANIMALE, PROPRIO COME IL TUO CANE O IL TUO GATTO CHE COCCOLI E ACCAREZZI




ANCHE I POLLI SONO ANIMALI !!
 
 
 

IL PROGRESSO DI UNA NAZIONE...

 Il progresso di una nazione...

Mi viene in mente la citazione di Mahatma Gandhi: "Il progresso di una nazione si vede dal modo in cui tratta gli animali, perchè gli animali sono rispetto all'uomo indifesi e alla sua merce'". Analogamente, possiamo comprendere il progresso(spirituale) di una persona dal modo in cui tratta gli animali...

 
 
 

ANIMALISTI DA TV

Gli animalisti da TV fanno solo ridere. Si accorgono del male che viene fatto agli animali solo se ci sono state prima delle campagne di sensibilizzazione. E dato che per i polli non ci sono, anche se ne vedono a migliaia, a miliardi, sgozzati e a penzoloni neppure se ne accorgono, ma si accorgono di due bordi di pelliccia...
 
 
 

IF YOU EAT CHICKEN OR EGGS...

IF YOU EAT CHICKEN OR EGGS, THEN U CAN WATCH THIS

 
 
 

I PIU' SFRUTTATA. Terza parte.

No alle uova

Anche la produzione di uova comporta la morte delle galline e dei pulcini maschi. Le galline vivrebbero quindici anni, ma negli allevamenti sono sgozzate appena il numero di uova prodotte diminuisce (di solito a due anni) per diventare carne di seconda scelta. Chi consuma le uova incentiva quindi anche la produzione di carne, oltre che la morte e lo sfruttamento intensivo di questi animali. I pulcini maschi, inutili al ciclo produttivo, vengono buttati vivi in un tritacarne per diventare mangime, soffocati o semplicemente lasciati morire accatastati in grandi mucchi.

 

 

4.2: Con questa macchina rovente, negli allevamenti viene tagliato il becco ai pulcini...

4.4: Galline ovaiole allevate in batteria. Si noti la sporcizia ovunque.

  Galline in gabbia col becco tagliato. La vita in gabbia è una vera tortura per questi animali.

 
 
 

PERCHE' VEGETARIANI

Perchè Vegetariani
Cosa vedi quando guardi un salame, una bistecca, un hamburger o un arrosto? Riesci a vedere la sofferenza e l'inganno che si cela dietro questi prodotti?

Vegetarismo e salute
I cibi a base di prodotti animali contribuiscono all'insorgere di malattie quali cancro, disturbi cardiaci, obesità e altre patologie mortali, una dieta vegetariana migliora la nostra salute.

Uomini

Ognuno di noi, con la scelta vegetariana, oltre a salvare la vita a migliaia di animali, può contribuire a salvare la vita a milioni di uomini.

I Paesi industrializzati, con il consumo eccessivo di carne affamano i Paesi più poveri; basti pensare che, a parità di superficie, i cereali producono il quintuplo di proteine della carne, mentre alcuni legumi il decuplo. 

Per non parlare delle enormi quantità di acqua necessarie per la produzione di carne: per un kg di grano sono necessari 180 litri d'acqua, per la stessa quantità di carne occorrono fino a 15.000 litri di acqua.

 
 
 

poverini...

IL CONSUMATORE INTELLIGENTE E' CONSAPEVOLE!

IL CONSUMATORE CONSAPEVOLE SI INFORMA E NON SPEGNE IL PC DAVANTI AI FILMATI DEGLI ANIMALI TORTURATI e FATTI A PEZZI IN UN LURIDO MACELLO.

iL CONSUMATORE CONSAPEVOLE NON CHIUDE GLI OCCHI, MA VUOLE SAPERE, CONOSCERE E AGIRE!

http://www.saicosamangi.info/allevamenti/etica/galline.html

 
 
 

http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=677


 
 
 

I PIU' SFRUTTATI sulla faccia della Terra

Per la produzione di uova, le galline sono costrette a vivere tutto il tempo completamente IMMOBILI, senza poter neppure né sgranchirsi le ali, né alleviare il prurito dovuto all'elevata temperatura e ai milioni di batteri presenti in quei posti lugubri e malsani (senza neppure alcun ricambio d'aria!!) che sono gli allevamenti intensivi.

Le loro ali si atrofizzano a causa dell'immobilità forzata; crescendo a contatto della griglia di ferro della pavimentazione, le loro zampe crescono deformi.

2.4: Un allevamento di polli. Per massimizzare i profitti gli allevatori affollano le gabbie all'inverosimile.

Negli allevamenti che producono galline ovaiole, i pulcini maschi (inutili al mercato in quanto non in grado di produrre uova, né adatti alla produzione di carne di pollo) sono gettati vivi in un tritacarne, o soffocati in buste di plastica, o schiacciati in apposite macchine per diventare mangime, mentre a quelli femmina viene tagliato il becco. Questa procedura, che comporta il taglio di tessuti teneri simili alla carne che gli umani hanno sotto le unghie, è così dolorosa che molti pulcini muoiono per lo shock. Inoltre, questa operazione lascia spesso scoperti i terminali nervosi presenti nel becco, determinando così un dolore continuo per tutta la vita dell'animale.

Non appena la produttività delle galline diminuisce sotto il livello fissato, di solito dopo 2 anni, sono sgozzate per diventare carne di seconda scelta.

 
 
 

VERONESI

PAROLA DI VERONESI.
Le cosiddette "malattie del benessere" (diabete non insulino-dipendente, aterosclerosi, obesità) colpiscono chi mangia carne e altri grassi animali, mentre è dimostrato che una dieta ricca di vegetali ci protegge e ci aiuta a mantenere più a lungo il nostro benessere.
Sono scientificamente convinto che il vegetarianesimo è una scelta non solo opportuna, ma obbligata.
Per nutrire una popolazione in aumento costante saremo costretti a diventare vegetariani, ritornando in fondo alla nostra natura originaria. In termini evoluzionistici l' uomo discende dalla scimmia: il nostro organismo è programmato proprio per il consumo di frutta, verdura e legumi e il nostro metabolismo è come quello dell' orango che si nutre di cereali e vegetali. Una dieta priva di carne non ci indebolirebbe certamente, e ci rimetterebbe in armonia con gli equilibri naturali perfetti del nostro pianeta.
Umberto Veronesi
QUI
 
 
 

Mi descrivo

alta, bionda, carina. E vegan.
 
 
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

gli animali 
le piante 
mangiare diverso: ad es. vegan 
 

Tre cose che odio

chi non pensa a cosa mette in bocca 
chi non riesce a capire che quegli animali 
morti appesi in macelleria sono stati uccisi 
 
 
 

Dettagli

Nessun dettaglio
 
 
 

BELLISSIMO QUESTO SITO!!