coscienzacollettiva

Sesso: M - Età: 58
Città: Roma - Provincia: Roma
Regione: Lazio - Nazione: Italia

 
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

uguaglianza

     
 

Tracy Chapman

Non lo sai

Stanno parlando di una Rivoluzione
Sembra un sussurro
Non lo sai
Stanno parlando di una Rivoluzione
Sembra un sussurro
Mentre fanno la coda per il sussidio
Piangendo alla porta degli eserciti della salvezza
Sprecando tempo agli uffici di collocamento
Aspettando una promozione
La povera gente si ribellerà
E si prenderà la sua parte
La povera gente si ribellerà
E si prenderà ciò che le appartiene
Non lo sai faresti meglio a correre, correre, correre
Ho detto che dovresti
Correre, correre, correre

Finalmente la situazione si capovolgerà
Parlando di Rivoluzione

 

Mi descrivo

considero il confronto fondamentale
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

libertà d'espressione 
 
 
 

Tre cose che odio

violenza 
 
 
 

Dettagli

Nessun dettaglio
 
 

Contatore



 

Calamandrei agli studenti 1955

 

laico

  
 

N.Fabi

Parlo per me per il mio paese
per quella parte che tace e non dice che gli soffoca in gola uno strillo per lo sgomento di uno spettacolo indegno per cui paga e non lo ha scelto di chi segue il bastone del pastore o l'etichetta dov'è scritto il proprio nome e per il futuro e inginocchiarsi ed accendere un cero complimenti davvero pascoliamo pascoliamo e pure in un campo a caso e che sia vicino casa perchè migriamo soltanto dal divano al davanzale prigionieri con il il terrore di essere liberati di essere liberi
caro mercato ti vedo costretto
ad offrirci ogni giorno cio che non ti e' richiesto per il tuo bisogno per il tuo commercio
la merce marcisce nei supermercati
davanti a intestini accorciati di uomini obesi annoiati e ossessionati dalla forma
ossessionati dalla norma non ci siamo non ci siamo
allora una parola lanciata nel mare con un motivo ed un salvagente che semplicemente fa il suo dovere, una parola che non affonda che magari genera un'onda che increspa il piattume e lava il letame