birbina2000

 Sesso: F    Età: 61    Città: Pescara    Prov: Pescara    Reg: Abruzzo    Naz: Italia
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

Volevano solo vivere...

 

QUESTO E' STATO...

 

AMICIZIA

Non stare davanti a me,
potrei non seguirti;
non stare dietro di me,
potrei non esserti di guida;
ma, stai al mio fianco e
sii semplicemente mio amico.

Albert Camus

 

Mi descrivo

Quel che sono o che tendo ad essere, si sintetizza in questa frase di P.Coelho "Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni.”
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

animali tutti ma più di tutti i cani 
letteratura, soprattutto italiana 
informatica 
 

Tre cose che odio

violenza, stupidità, ignoranza 
il calcio 
i reality 
 

Dettagli

Lingue conosciute

Francese

I miei interessi

scrivere
leggere
computer

Gen. musicale

pop
lirica
 

Gen. cinematografico

drammatico
neroealismo italiano

Letture preferite

saggistica
narrativa

Mi piace la cucina

vegetariana
cucina etnica in generale
 

La vacanza OK

siti archeologici

La vacanza KO

campeggio

La meta dei miei sogni

Sud America
 

Occupazione

impiegato/a
 

Il mio film preferito

Amen di Costa-Gavras
 

Il mio libro preferito

Se questo è un uomo
 

I miei pregi

giustizia e pietas
 

I miei difetti

tanti, troppi ... non si contano! i più ricorrenti: impulsività, fretta, a volte arroganza
 
 

PHOTO


 

Ultime visite

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ode alla vita - Paolo Neruda

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.
Lentamente muore chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle i piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.
Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova la grazia in se stesso.
Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare.
Muore lentamente chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.
Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivi richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

 

Scorci ...della città che amo

 

Contatore