animanelsacco

 Sesso: F    Età: 40    Città: Nel sacco    Prov: Pisa    Reg: Toscana    Naz: Italia
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

Mi descrivo

Io anima nel sacco, dove nessuno può entrare senza le dovute cautele nemmeno per sbirciare ...Il sacco... custode dei miei segreti ... dei miei desideri .....delle mie voglie.... all'interno tutto si intensifica ...un vortice ti coglie sensazioni ti incantano e ti disincantano.... piccolo all'esterno ma all 'interno un universo che si apre e si chiude...davanti ad occhi stupiti....quindi mai mettere la testa nel mio sacco se non ne sei ben certo... coraggio e prudenza devi usare... altrimenti ....
 

Spazio amici

Vieni a fare parte del mio spazio amici!
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

il buio che nasconde la mia essenza 
la notte in cui prendon vita i desideri 
il silenzio....che brucia l'anima 
 

Tre cose che odio

il chiasso mi infastidisce 
la luce svela le mie intemperanze 
il giorno non mi apppartiene 
 

Dettagli

Lingue conosciute

Francese
Inglese

I miei interessi

cucina
esoterismo
musica(ascoltare)

Gli sport preferiti

nuoto
arti_marziali
motociclismo
 

Gen. musicale

celtica
pop

Gen. cinematografico

fantasy
erotico

Letture preferite

fantasy
erotici
 

Mi piace la cucina

innovativa
tex mex

La meta dei miei sogni

India
Francia

Stato civile

non definito
 

Il mio film preferito

nessuno e tutti
 

Il mio libro preferito

tutti e nessuno
 

I miei pregi

pregi ?????perchè tu ne possiedi........????? io li avevo li ho persi....lasciati infondo al sacco non si vedono ad occhio nudo ma ci stanno
 

I miei difetti

difetti? cosa sono i difetti????? ne avevo pochini, adesso non li conto più stanno in superficie guarda bene li troverai interessanti
 
 

PHOTO


 

Ultime visite

Padrona del tempo

 

*IO PENSO A TE*

Io penso a te quando dal seno del mare
il sole sorge e i suoi raggi dardeggia;
io penso a te quando al chiarore lunare
l'onda serena biancheggia.
Io penso a te quando sale la polvere
lungo il lontano sentiero,
e nella notte oscura, quando al passeggero
sul ponte il cuore balza di paura."
WOLFGANG GOETHE

 

Quando l'amore vi chiama, seguitelo. Anche se le sue vie sono dure e scoscese. e quando le sue ali vi avvolgeranno, affidatevi a lui. Anche se la sua lama, nascosta tra le piume vi può ferire. E quando vi parla, abbiate fede in lui. Anche se la sua voce può distruggere i vostri sogni come il vento del nord devasta il giardino. Poiché l'amore come vi incorona così vi crocefigge. E come vi fa fiorire così vi reciderà.

 (Kahlil Gibran)

 

guardo fuori e attendo

 

GIOCARE COL CUORE

Giocare col cuore
e farci annullare....
esistono ombre che riescono a farlo...
Con spada, fioretto,
parole, o le mani,
colpiscono duro, e lacrima il cuore...
Anima a zero, urla l`amore
ombre che giocano
a farsi scolpire tra amari ricordi.

Chiude `sta porta un dolce pensiero
a labbra socchiuse ingoio l`amaro.
Butto la chiave nel buio profondo.
Il mio cuore or ora vieta di entrare
alle ombre d`amore
che m`han fatta penare......
Colpita mi hanno, ma non abbattuta,
e la luce di un tempo riprova a brillare...
Ignorando le ombre la vita riprende,
rimbocco le maniche..........


............e inizio a sognare!!!!!!!!!!!!
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

 

navigo.. naviga..

Si inizia a navigare lentamente

con cautela in un mare a sconosciuto

piano la mente si perde all'orizzonte

tocca ogni sponda

fino ad arrivare all'approdo giusto

speranzosa... diffidente ...affronta il viaggio..

 con tanta voglia di scoprire ogni frammento

di questo mondo

ne è incuriosita...atratta fuori misura

ma ha un timore nel cuore...

l'animo  il mio  il tuo è avvolto dal sacco

ben prottetto è custodito

ora

ma poi ...!

 

 

tu

Tu parte essenziale del mio destino

tu nel mio cammino tu parte della mia anima

tu il mio dolce respiro

tu la mia sensazione unica

tu una sensazione forte

tu il mio unico brivido

tu come la mia linfa vitale

tu il mio cuore che batte forte

tu un dolce sogno da cui non vorrei svegliarmi mai

 

orsù giochiamo?

 

Giochiamo!
a nascondino

tu mi cerchi io mi nascondo

è un dolce rincorrersi


fra fantasie e realtà
la mente ti cerca la dove il cuore ti ha lasciato
fra pensieri detti e non detti
ciò che provo è rabbia è un gran senso di vuoto
ti cerco ma la nebbia ormai oscura il tuo passaggio
le orme si disperdono nel vuoto

ma il mio cercarti non ha fine
il mio volerti non ha pace ...
il mio desiderarti non ha confine
così mi siedo e attendo che tu ritorni sui tuoi passi
a prendere ciò che ormai ti appartine

 

Ascolta

 Impara ad ascoltare prima di parlare

impara ad osservare non fermarti solo a guardare

impara a scoprire l'essenza vera dell'anima

 prima ancora dell'apparire

impara a donare prima di ricevere

e nelle cose semplici che arricchirà

tua vita

 e scoprirai l'essenza del vero amore

 

desiderio invisibile

[ricordo]
Sola. Un attimo. Uno squillo.
La tua voce, le tue parole nella mia mente,
mi'invadi come l'ultima volta...
La tua lingua e le mie gambe,
desiderio che unisce le nostre volontà.
Inizia la danza e la mia mano diventa la tua.
Mi ritrovo sul letto già disfatto e ancora le stesse dita mi aprono leggermente e poi si fanno strada .
Nel silenzio si sente un piacevolissimo suono quasi liquido..le mie dita e la mia estasi.
Tu mi guidi, mi sussurri...
Inizio dal ventre, accarezzo l'ombelico, scendo giù sfiorandomi con le mani già tremanti.
I brividi mi assalgono.
Sto bene così e così vorrei restare, sospesa in questo momento in cui con te che lecchi la mia fantasia non sento più il bruciare di un`assenza .
Dalla bocca un sussurro.
Il tuo nome da chiamare, il ventre vibra e le gambe tremano....

 

Amore

 

L'AMORE

Che hai, che abbiamo,
che ci accade?
Ahi il nostro amore È una corda dura
che ci lega ferendoci
e se vogliamo
uscire dalla nostra ferita,
separarci,
ci stringe un nuovo nodo e ci condanna
a dissanguarci e a bruciarci insieme.

Che hai? Ti guardo
e nulla trovo in te se non due occhi
come tutti gli occhi, una bocca
perduta tra mille bocche che baciai, più belle,
un corpo uguale a quelli che scivolarono
sotto il mio corpo senza lasciar memoria.

E che vuota andavi per il mondo
come una giara di color frumento,
senz'aria, senza suono, senza sostanza!
Invano cercai in te
profondità per le mie braccia
che scavano, senza posa, sotto la terra:
sotto la tua pelle, sotto i tuoi occhi,
nulla,
sotto il tuo duplice petto sollevato,
appena
una corrente d'ordine cristallino
che non sa perché corre cantando.
Perché, perché, perché,
amore mio, perché?