Springery

Sesso: F - Età: 48
Città: MAH - Provincia: Stato Estero
Regione: Stato Estero - Nazione: Altro
 

Mi descrivo

Adoro emozionarmi, catturare attimi speciali per farli diventare indimenticabili.....
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

le emozioni 
la musica 
i profumi della natura 
 

Tre cose che odio

mancanza di rispetto 
i superbi - arroganti 
la violenza 
 

Dettagli

Lingue conosciute

Inglese

I miei interessi

leggere
scrivere
viaggiare

Gli sport preferiti

pallavolo
 

Gen. musicale

celtica
country & western

Gen. cinematografico

musical
azione e avventura

Letture preferite

narrativa
 

Mi piace la cucina

tradizionale
regionale italiana in generale

La vacanza OK

città d'arte

La vacanza KO

campeggio
 

La meta dei miei sogni

capitali europee
Irlanda e Scozia

Occupazione

impiegato/a

Stato civile

non definito
 

Il mio film preferito

l'ultimo sogno
 

Il mio libro preferito

i passi dell'amore
 

I miei pregi

mah.... forse pochi ma buoni ^_*
 

I miei difetti

qualcuno, circa, non so.... ^_*... uno più, uno meno...
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

Luce d'amore

 

La voce del cuore

Ho fatto un sogno:
Un cuore era vivo
e aveva ali,
nell'aria s'innalzava,
volava nel cielo immenso,
volava con le rondini,
volava con il vento
e tra le nuvole piroettava.
Poi scendeva giù nei villaggi
miseri e ai bambini neri e
bianchi, sfruttati, denutriti
o violentati, con le lacrime
agli occhi, dolci e affettuose
parole sussurrava.
Riprendeva il volo e dall'alto
udiva il tuono delle guerre
micidiali; osservava gli
affamati, gli storpi,
i poveri disgraziati,
gli infermi di mente,
gli ammalati terminali
e soffriva, s'addolorava.
Di nuovo sulla strada si
posava per salutare,
con angelico sorriso,
ogni essere che di lì passava
e se qualcuno cadeva,
a lui, sollecito, la mano porgeva.
Poi, con garbo, per le stradine,
in ombra, del parco
s'incamminava e alle coppie di
innamorati, che flirtavano
sedute e avvinghiate sulle
panchine, felicità gli augurava.
Appresso, verso il bosco si
spostava e abbracciando gli
alberi, gioioso, con le cicale
a coro cantava.
Ancora, sul verde prato si
rotolava e spensierato come
un bimbo  accarezzando l'erba
e odorando i fiori all'unisono
con i grilli saltellava.

 

provenienza

 

I look to you (io guardo te...)

 
 

Visitatori

who's _nline
 
 

Contatore