Speranzadivina

 Sesso: F    Età: 47    Città: Paese delle meraviglie    Prov: Stato Estero    Reg: Stato Estero    Naz:
 

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

 

Mi descrivo

HO CREATO QUESTO BLOG, NELLA SPERANZA, CHE MIA FIGLIA, UN GIORNO, PASSA DI QUI
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

I MIEI FIGLI 
NATURA E ANIMALI 
IL CIOCCOLATO 
 

Tre cose che odio

IPOCRISIA 
FALSITA' 
LE BUGIE 
 

Dettagli

Lingue conosciute

Francese

I miei interessi

giardinaggio
leggere
musica(ascoltare)

Gli sport preferiti

arti_marziali
equitazione
jogging
 

Gen. musicale

new age
soul e R&B

Gen. cinematografico

azione e avventura
commedia

Letture preferite

biografici
thriller
 

Mi piace la cucina

siciliana
regionale italiana in generale

La vacanza OK

prendo la macchina (la moto) e parto

La vacanza KO

campeggio
 

La meta dei miei sogni

Isole tropicali in generale
Stati Uniti

Occupazione

professionista

Stato civile

coniugato/a con figli
 

Il mio libro preferito

mourir a 10 ans
 

I miei pregi

MOLTO SENSIBILE, GENTILE, DOLCE, PUNTUALE, ect.
 

I miei difetti

TESTARDA,ORGOGLIOSA,PERFEZIONISTA,PERICOLOSA(quando sono arrabbiata) ^__^
 
 

PHOTO


 

Ultime visite

mamme

"Ai NosTRi Figli"
(e a tutte le mamme naturali e adottive)

C'erano una volta due donne che
non si conobbero mai .
Una che tu non ricordi, l'altra che tu chiami “mamma”.
Due vite differenti Nel completamento di una sola , la tua.

Una era la tua buona stella l'altra era il tuo sole
La prima ti diede la vita la seconda ti insegnò come viverla.
La prima ti diede il bisogno d'amore, la seconda era lì per colmarlo
Una ti diede le radici l’altra ti offri il suo nome; la prima ti trasmise
i suoi doni la seconda ti propose un obiettivo.
Una fece nascere in te l’emozione l’altra calmò le tue angosce,
una ricevette il tuo primo sorriso l’altra asciugò le tue lacrime.
Una ti offrì in adozione, era tutto quello che poteva fare per te;
L'altra pregò per un bambino e Dio la guidò diritto a te.
E ora quando piangendo tu mi poni l’eterna domanda,
eredita' naturale o educazione , di chi sono frutto ?
Ne' dell’uno ne' dell'altra , mio bambino,
ma semplicemente di DUE differenti forme d’amore .
(Autore filippino sconosciuto