Foto di LASETTIMALUNANERA   
Sesso: F - Età: 6 - Città: Via dei blog di Libero - Provincia: Roma - Regione: Lazio - Nazione: Italia

Area personale

- Login
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 

Mi trovi anche...

Chat  
 

Ultime visite

Essere informati aiuta..per quello che invece riguarda questo portale,è considerato abuso chi denigra pubblicamente un utente della community anche solo citandone il nickman, quindi se c'è segnalazione il blog può essere sospeso e addirittura bannato. 0ltre certi limiti è meglio non avventurarsi, soprattutto se non conosciamo la determinazione dell'utente offeso..
 
C'è più mistero in un pallido raggio di luna sulla corteccia di un albero che in tutta l'esistenza degli uomini

 


Immagine correlata




 
Il Signore dell’Eternità donò il Sole al Giorno, perché lo illuminasse con la sua luce, facesse maturare i frutti della terra e ricompensasse le fatiche degli uomini... La Notte si offese, lei non ricevette nulla, e rimase tristemente avvolta dall'oscurità. Ma il gigante Ti-Nu volle consolarla: affondò le sue mani invulnerabili nel molle corpo del sole e ne staccò una porzione tondeggiante, poi la avvolse in una nuvola, per portarla alla Notte. Improvvisamente un cane rabbioso si avventò su di lui : per difendersi, il gigante Ti-Nu fuggì con velocità. Ma la nuvola che avvolgeva la porzione di sole da donare alla Notte era piena di fenditure e, nella fuga, il suo prezioso contenuto fuoriusciva. Ti-Nu, ignaro, continuò a correre e non si accorse di spargere intorno a sé scintille luminose, di seminare fiorellini incandescenti. Corse così velocemente che inciampò nel secchio dove era stato versato il latte argenteo di una capra sacra: quella piccola porzione di sole che non si era dispersa nella fuga vi cadde dentro, e perse la sua luminosità. Il gigante Ti-Nu si disperò. Il cane rabbioso continuò ad inseguirlo, Ti-Nu continuò a correre per fuggire e, tutt'oggi, ancora corre. E non sa di aver creato il firmamento, con le stelle scintillanti e la pallida luna, protettrice dei sogni
 


La luna e il sole erano creature terrestri: una giovinetta ed un cacciatore fra cui nacque l'amore. I l nonno della ragazza, arrabbiato, la fece uccidere e dividere in pezzi. le libellule ne raccolsero il corpo ed il sangue nascondendoli in 13 ceppi cavi. Dopo 13 giorni di ricerche, Sole, il giovane cacciatore trovò i ceppi. Da 12 di essi nacquero insetti e serpenti e dal tredicesimo usci la giovinetta Luna resuscitata
 

Luna


I Greci chiamarono la divinità lunare Selene, dea dell'amore, Artemide, dea della caccia e della castità ed Ecate dea dell'Oltretomba. I romani mutarono i nomi della divinità lunare greca Selene in Diana, Artemide in Lucina (da qui poi deriverà Luna) e Trivia e sostituirono gli antichi sacrifici umani, celebrati alla dea della notte, l'usanza di ululare lungamente nei trivii (dove si incontrano tre strade). Questo aspetto in tre forme della Luna racchiudeva i tre momenti essenziali: nascita, Vita e morte. Alla dea venivano celebrati sacrifici di animali: addirittura cento buoi in occasioni solenni, da cui la parola ecatombe, che significa appunto cento buoi.

 

Mi descrivo

una donna...
 

Spazio amici

Vieni a fare parte del mio spazio amici!
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

AMO I MIEI CANI 
 
AMO E AMO GLI AMICI 
 

Tre cose che odio

ARRIVARE TARDI 
NON TROVARE PARCHEGGIO 
 
 

Dettagli

Nessun dettaglio