Area personale

- Login
 
 
 

Contattami

Messaggi Mail
 
Cupido
 
 
 

Mi trovi anche...

Chat  
 
 
 

Alba

Fu un raggio di sole a svegliarmi. L'alba lo mandò a bussare gentile sulle mie palpebre abbassate. Aprii gli occhi di scatto. Vidi il cielo, annusai il profumo dell'erba lacrimata di rugiada, toccai la terra, ascoltai nuovamente il borbottio del fiume... ((L.M.)
 
 
 

Ogni tuo Passo

Ogni tuo passo è un passo verso una gioia quieta. Tu non aspetti, io non aspetto. Tu non sei più giovane, piena di speranza, ma hai raccolto i remi, hai ammainato le vele, ti lasci dondolare dalla brezza e vai alla deriva felice. (C. D.)
 
 
 

Lei

Il vederla è un quadro. Sentirla una canzone. Conoscerla un eccesso. Innocente come giugno. Non conoscerla - una pena. Averla come amica ùn calore tanto vicino - come se il Sole ti splendesse in mano. (E.Dickinson)
 
 
 

La Luna

C’è tanta solitudine in quell’oro. La luna delle notti non è la luna che vide il primo Adamo. I lunghi secoli della veglia umana l’hanno colmata di antico pianto. Guardala. È il tuo specchio. (Borges)
 
 
 

Gita al Faro

...Seguire i suoi pensieri era come seguire una voce che parla troppo in fretta per riuscire a prendere nota di quanto dice; e tale voce era la sua stessa voce, che diceva, senza bisogno di suggerimenti, cose innegabili, eterne, contraddittorie... (Virginia Woolf)
 
 
 

Lessico

... Quando ci incontriamo, possiamo essere, l'uno con l'altro, indifferenti o distratti. Ma basta tra noi una parola o una di quelle frasi antiche, sentite e ripetute infinite volte, nel tempo della nostra infanzia, per ritrovare i nostri antichi rapporti e la nostra infanzia e giovinezza... (N.Ginzburg)
 
 
 

Il proprio Cammino

Il mio mare è calmo, rassicurante, non reapinge e non ghermisce, ma accoglie. Sguazzo senza affaticarmi. Mi lascio cullare. La risposta che aspettavo me la dà il mare. Vale sempre la pena fare un cammino, anche se imperfetto... Poi si riparte per tornare...! (G.T.)
 
 
 
Foto di BiancaLu28
 

BiancaLu28


Sesso: F
Età: 49
Città: Laddove c'è...
Provincia: Stato Estero
Regione: Stato Estero
Nazione: Italia
 
 
 

Mi descrivo

Con la libertà, i fiori, i libri e la luna, chi non sarebbe perfettamente felice? (O. Wilde)
 
 
 

Spazio amici

Vieni a fare parte del mio spazio amici!
 
 
 

Amo & odio

Tre cose che mi piacciono

Buongiorno 
(di) Sole 
(di) Azzurro 
 

Tre cose che odio

quando 
sono 
scortese 
 
 
 

Dettagli

Nessun dettaglio
 
 
 

Una Mano sugli Occhi

E non pensare che poi tutto capiti a noi, è solo un piatto di spine. Ma tu sai cos'è, tu sai com'è avvicinarsi al confine. Sarà più facile in due rimanere svegli, cosa ti aspetti dal sole? Tu non parli mai, ma ciò che vuoi è solo un giorno normale. Tu insegni il silenzio, in tutte le lingue del mondo, io scrivo d'amore, ma poi mi nascondo. Mi hai visto correre nella pioggia, inseguire un giornale in spiaggia, una ricongiunzione, la mia assoluzione. E' questo che sei per me. Quello che tu sei per me, Mi hai visto grasso toccare il fondo, hai visto tutte quelle cose di cui io mi vergogno. Hai fatto finta di non vedere quando tradivo, giocavo e imbrogliavo. Ma io so perché, sì so perché ancora adesso stringiamo i pugni e non ce ne andiamo da qui. Conosci tutti quelli che amo, la loro vita e la mia, alcuni li hai visti arrivare, altri andarsene via. Non è più baci sotto il portone, non è più l'estasi del primo giorno, è una mano sugli occhi prima del sonno. (N.F.)
 
 
 

Cosa diremo agli angeli

Che cosa racconteremo agli angeli? Diremo che per trovare noi stessi abbiamo percorso strade contorte? Che la vita ci è pulsata dentro in modo strano? E questo ci salverà?... Vorrei dire che mi piacciono le persone serene, quelli che non vogliono di più, che rinunciano senza paura, che non hanno bisogno di occasioni particolari, quelli che ogni volta imbandiscono le situazioni sottraendole al grigiore! Diremo che abbiamo guardato le vite degli altri per scoprire soprattutto noi stessi. Siamo stati voyeurs della forza altrui, ma abbiamo guardato sempre e comunque dentro di noi. Che abbiamo saputo guardare dal basso e che non abbiamo avuto bisogno del cielo. Racconteremo agli angeli che abbiamo sfiorato la felicità sorseggiando un vino campagnolo, sentendoci vicini a qualcosa o qualcuno lontanissimi che abbiamo solo osservato tenendoci a distanza. Che abbiamo sfiorato molte cose senza mai raggiungerle e che quando ci sono scivolate dalle dita le abbiamo guardate cadere e basta, le abbiamo lasciate andare seguendone la scia. Diremo che abbiamo passato più tempo a sognare che a vivere? Che ogni tanto si arriva ad una svolta e che ad ogni svolta spunta sempre una storia.
 
 
 

Eclissi

Mi piace quando la Luna passa in faccia al Sole e lo spegne in pieno giorno. In Terra si fa una pace schiacciante, si fermano pure le formiche. In quel momento nessuno ruba, nessuno ammazza, nessuno muore. Per quel tempo il Mondo è costretto a comportarsi bene, a parlare a bassa voce (E.DE.L.)
 
 
 

Dove sei Tu

Se chiudo gli occhi posso arrivare a prenderti. Mi allungherò sino a dove sei tu. L’autunno si è fermato sui rami, è immobile. Io imparerò ad arrivare dove sei tu… …qualunque sia la distanza. Io ti verrò a cercare quando il buio tenta di far risaltare la tua assenza. Difficile è trovarsi ora, più facile è perdersi. Perdona se non sono ancora dove sei tu. Accorcerò la distanza. Io ti verrò a cercare quando il buio tenta di far risaltare la tua assenza. E ti verrò a cercare quando il buio resta e fa risaltare la tua assenza. (C.Donà)
 
 
 

Dedicato a Te

"I tuoi casini sono il regalo più bello che ho ricevuto da questo strano, strano mondo." Le sussurrò dolcemente. "I miei casini? Un regalo? Ma se io ti ho dato il tormento, ... se io ti ho insultato ..." Gli rispose con voce sommessa. Il Cavalier Niente tossì, tossì. "Ma mi hanno fatto sentire ..." E riprese a tossire. "Vivo! Perché non-fare è sempre un bene, ma non sentire-niente ..." "Deve essere tremendo, come anche sentire-troppo lo è!" Continuò Qualcosa di Troppo. "Certo che lo è, Principessina. Ed è per questo che, anche quando non ci sarò più, tu mi devi promettermi che continuerai a frequentare Madama Noia ... Non smettere mai di scrivere quello che inventi quando ti affidi a Lei". Replicò con fermezza. "Te lo prometto." Qualcosa di Troppo si portò la mano al cuore come per dire lo giuro. E ripeteva. "Come farò senza di te? ... E' bellissimo annoiarsi con la persona che amiamo, che per noi è importante" Lei si stese accanto a Lui sulla collinetta verde e cominciò a fischiettare... "Grazie a te non sarò mai più Qualcosa di Troppo" "Grazie a te non sarò mai più Niente di Niente"
 
 
 

Letture

…Hai con te il libro che stavi leggendo al caffè e che sei impaziente di continuare, per poterlo poi passare a lei, per comunicare ancora con lei attraverso il canale scavato dalle parole altrui, che proprio in quanto pronunciate da una voce estranea, dalla voce di quel silenzioso nessuno fatto d’inchiostro e di spaziature tipografiche, possono diventare vostre, un linguaggio, un codice tra voi, un mezzo per scambiarvi segnali e riconoscervi ... (Italo Calvino)
 
 
 

Schiudersi e offrirsi

Un fiore, con la sua maniera di schiudersi e di offrirsi. Un fiore che spunta è un miracolo che inizia ogni mattina. Un giorno un bocciolo, un altro giorno una fogliolina verde come una ranocchietta, e dopo ancora un petalo. La piccola sorrideva, si era svegliata in piena campagna. Narcisi spuntavano attorno al comodino, la coperta era diventata un piumino di pervinche, l'avena pazza spumeggiava sullo scendiletto. Poi una splendida rosa che non cessava di trasformarsi, di far sbocciare una foglia o un germoglio. Il fiore sovrastava la testata del letto seguendo il cuscino. La bambina non guardava più il soffitto, contemplava il fiore. Quella sera, la vita le piaceva (…). Maurice Druon
 
 
 

Frrrrrrr....

"... per giorni e giorni ho avuto la pancia piena di onde strane (più precisamente farfalle)...e poi di colpo mi sono trovata con la pancia vuota..." Quindi ancora non l'hai imparata, che testona di una ragazzina?... Il vuoto nella pancia c'è senza nessun motivo, nasciamo così... "Io lo odio." Come fai ad odiarlo? Quel vuoto sei tu! "... avevo tanto bisogno di ridere!..." E allora fai pace con quel vuoto nella pancia... Fidati... E a quel punto sarai libera di avere voglia di ridere. Ma non ne avrai bisogno. Perchè il bisogno è solo un sogno: prima o poi finisce o comunque sfinisce! (Qualcosa)